(FRIR-01) Corso sul SGS-PIR (Sistema di Gestione della Sicurezza per la Prevenzione degli Incidenti Rilevanti, ex D.Lgs. 105/15)

Categoria Costo € 2000
Data di inizio da definire Durata 16 ore (2 gg)
DestinatariRSGS, Responsabili della Sicurezza, Capi Stabilimento, RSPP, Datori di lavoro
PrerequisitiBuona conoscenza della lingua italiana. Consigliata esperienza nella gestione della sicurezza in uno Stabilimento GPL
Descrizione(FRIR-01) Corso sul SGS-PIR (Sistema di Gestione della Sicurezza per la Prevenzione degli Incidenti Rilevanti, ex D.Lgs. 105/15)

Corso teorico-pratico per conoscere il SGS-PIR, il Sistema di Gestione della Sicurezza per la prevenzione degli incidenti rilevanti da attuarsi nelle aziende a RIR (a Rischio di Incidente Rilevante).
Si tratta del Sistema gestionale cogente che le Aziende che ricadono nel campo di attività delle Direttive Seveso devono realizzare ed attuare per prevenire gli “incidenti rilevanti“, cioè gli eventi incidentali potenzialmente generabili dalla movimentazione o lavorazione delle sostanze pericolose detenute presso i siti industriali ad alto rischio.

Il SGS deve essere infatti attuato in tutte le Aziende a RIR ai sensi delle indicazioni dell’art.14 del D.Lgs. 105/15 secondo la struttura prevista dal medesimo D.Lgs. 105/15, Allegato B, ma nel settore GPL l’obbligo di attuazione del SGS è esteso dal D.Lgs. 128/06 anche alle Aziende commerciali “sotto soglia”, cioè aziende che vendono GPL per usi combustione/autotrazione con stoccaggio di GPL inferiore alla soglia di ingresso negli obblighi espressi dalle Direttive Seveso (per il GPL pari a 50 t).

Il presente corso, di natura teorico-pratica, è organizzato su due giorni di cui di seguito i contenuti:
* giorno 1: illustrazione delle Direttive Seveso (e normativa collegata); presentazione delle fasi di valutazione e gestione dei rischi di incidente rilevante; introduzione al SGS-PIR; illustrazione delle modalità di integrazione tra Sistemi di Gestione della Sicurezza per la Prevenzione degli Incidenti Rilevanti (ex D.Lgs. 105/15) e per la tutela della sicurezza e salute dei Lavoratori (ex OHSAS 18001); introduzione al D.Lgs. 231/01 ed alla responsabilità delle Imprese;
* giorno 2: analisi di scopo, struttura e finalità del SGS-PIR (edizione 2016) per la sicurezza, recentemente e specificatamente aggiornato per le Aziende di settore (in conformità alle indicazioni del D.Lgs. 105/15 – “Seveso III”).
Scopo di questo percorso è quello di portare il discente a conoscere il Sistema ma anche a capire come ampliarlo, adattarlo ed attuarlo in un secondo tempo ed in maniera autonoma nella propria Azienda.

MOG_modello_organizzativo_231A tal proposito il nuovo SGS-PIR verrà analizzato nelle sue principali parti costituenti, i 7 “ambiti gestionali” identificati dal D.Lgs. 105/15, Allegato B, e verranno consegnate ai partecipanti (su chiavetta USB, in formato MS-Word) manuali e procedure che costituiscono questo nuovo SG.
Questi documenti costituiscono la quasi totalità del SGS da attuare in ogni azienda, con l’eccezione del Manuale Operativo che dovrà essere creato in proprio da parte di ogni Azienda (e NON sarà quindi consegnato durante il corso).

Il partecipante riporterà quindi in Azienda la quasi totalità della struttura del SGS-PIR per le Aziende del settore GPL, con i documenti gestionali necessari per poter poi sviluppare in autonomia (o eventualmente con il supporto del Comitato Tecnico) il Manuale Operativo per la gestione del proprio deposito di GPL.

E’ quindi necessario che ogni allievo porti al corso un computer portatile, al fine di poter visualizzare i documenti digitali ed iniziare a prendere confidenza con le modalità di gestione dei documenti digitali consegnati: i quali, opportunamente ed autonomamente integrati con il Manuale Operativo e le specifiche procedure operative aziendali con un lavoro autonomo da parte di ogni candidato, arriveranno a costituire il proprio SGS-PIR aziendale.

riga_rossa

NOTA
Questo momento formativo può poi essere integrato con un percorso di assistenza erogato dal Comitato presso l’Azienda per il supporto all’attuazione del SGS nel proprio contesto produttivo aziendale, con la codifica delle procedure operative del Manuale Operativo che completa il “corpo documentale” del SGS consegnato in questo momento formativo.

Oltre al supporto all’attuazione del SGS in Azienda, il Comitato può aiutare le Aziende anche nelle fasi di audit periodico al SGS, con sopralluogo presso lo stabilimento sia al fine di favorire l’attuazione aziendale del SGS-PIR sia per “upgradare” formazione ed operatività dei lavoratori a questo importante strumento gestionale.

riga_rossa

ATTENZIONE
Crediamo che la partecipazione a questo momento formativo sia estremamente utile sia per chi si affaccia al mondo della gestione dei depositi GPL (a RIR o “sotto soglia”), sia per chi intende aggiornare il proprio “storico” SGS anche rispetto alle indicazioni del D.Lgs. 105/15 (“Seveso III”), sia per chi intende integrare il SGS aziendale con lo standard OHSAS 18001 anche al fine di realizzare la base di un “Modello 231” con capacità esimente (SOLO) in caso di reati colposi commessi in violazione della normativa a tutela della sicurezza e salute dei lavoratori.

OHSAS-18001_MOG_231-01_3

riga_rossa

Il Comitato è disponibile ad affiancare le Aziende nella attuazione del SG presso il proprio Stabilimento, sia a livello di codifica di Manuali e procedure, sia a livello di verifica periodica circa l’attuazione del SG medesimo (mediante svolgimento di safety audit).

riga_rossa

Si segnala che il rilascio dell’attestato di proficua presenza al presente corso è rilasciato solo in seguito alla partecipazione ad almeno il 90% del monte orario previsto per il corso ed in seguito alla corretta compilazione del test di fine corso (che il Comitato Tecnico sempre utilizza quale imprescindibile strumento per la verifica del livello di comprensione e dell’efficace partecipazione al momento formativo).

Per maggiori dettagli si prega di contattare l’Ufficio gestione Corsi del Comitato Tecnico: info@ctpgpl.it – 02/876210

Allegati
Note

Costo per partecipante, IVA esclusa.

Modalità di pagamento: bonifico bancario anticipato a favore del Comitato Tecnico Professionale GPL. Seguirà regolare fattura.

Luogo
iscrizioni

Contattaci chiudi