Rischio delle manutenzioni: 5 regole di base per non sbagliare

12.12.2011
Rischio delle manutenzioni: 5 regole di base per non sbagliare

Segnaliamo questo link sul sito dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro sono riportate le 5 regole di base per lo svolgimento di una manutenzione sicura, integrando la gestione della manutenzione nella gestione della SSL (Salute e Sicurezza dei Lavoratori).

Senza volere ripetere quanto indicato alla pagina web sopra segnalata, riportiamo solo l’elenco delle 5 regole di base per garantire la sicurezza anche durante lo svolgimento delle manutenzioni aziendali:

1) pianificazione

2) messa in sicurezza dell’area di lavoro

3) uso di attrezzature adeguate

4) lavoro svolto secondo quanto pianificato

5) verifica finale

Sulla pagina web dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, queste 5 regole sono ulteriormente dettagliate e rese più concrete.

Si conti che queste regole sono di carattere generale, e non vanno ad interferire con gli specifici obblighi nazionali in materia della valutazione e gestione della sicurezza durante la manutenzioni.

Che, quando viene data in appalto, in Italia deve essere soggetta al minimo agli obblighi di cooperazione e coordinamento di cui all’art. 26 del D.Lgs. 81/08 tra le imprese committente (che ha la titolarità giuridica del luogo dove viene svolta la manutenzione) ed appaltatrice (che svolge operativamente le operazioni di manutenzione).

Il Settore Formazione del Comitato Tecnico Professionale GPL – Milano

Contattaci chiudi